Pianta ornamentale per viali: IPPOCASTANO

Pubblicato: 25 settembre 2011 in Scienza e Natura

La specie Aesculus hippocastanum, denominato correntemente ippocastano o castagno d’India, appartiene alla famiglia delle Hippocastanaceae e all’Ordine delle Sapindali ed è un albero non molto vigoroso, di lento accrescimento, ma raggiunge e supera i 25 metri di altezza, pur non possedendo una eccezionale longevità (300 anni).

Si diffuse in tutta Europa come coltura ornamentale, impiegato come grande alberatura nei primi parchi pubblici sorti in Inghilterra alla fine del ‘700. Ancora oggi è utilizzato nel verde, pubblico soprattutto ma anche in quello privato, nelle aree che si estendono dalla pianura alla bassa montagna, più di frequente nelle aree centro-settentrionali a clima continentale. E’ una specie scarsamente utilizzata in selvicoltura e allo stato spontaneo è poco presente in Italia, tanto da costituire quasi una rarità.

Il nome italiano significa “Castagno dei cavalli”, perché col suo frutto macinato le popolazioni turche curavano i cavalli con difficoltà di respirazione.

Nel folklore italiano si crede che per combattere i raffreddori bisogna conservare in tasca due semi di ippocastano. (giardini.biz)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...