Un anello papale: PISCATORIO

Pubblicato: 23 settembre 2011 in Storia e Culture

L’anello del Pescatore o piscatorio (lat.: Anulus piscatoris) fa parte ufficialmente delle insegne del Papa, che la Chiesa cattolica identifica come il successore di San Pietro, il cui mestiere era quello di pescatore.

L’anello, fabbricato in oro, è un sigillo utilizzato fino al 1842 per sigillare ogni documento ufficiale redatto dal Papa, o da lui controfirmato.

Alla morte del Papa, l’anello del pescatore viene distrutto dal cardinale camerlengo alla presenza degli altri cardinali, utilizzando un martelletto d’argento: viene prima incisa una croce con uno scalpello e successivamente con il martello viene rotto e poi conservato nei musei vaticani come reperto.

L’azione, che una volta era intesa a prevenire l’uso del sigillo per retrodatare degli atti, oggi ha il significato di sottolineare che nel periodo di sede vacante nessuno assume le prerogative proprie del Sommo Pontefice. (Wikipedia)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...